Chi sono e cosa ho fatto

Durante il periodo in carica oltre a svolgere le normali mansioni di Consigliere Comunale (descritte nella homepage), sono stato membro della Commissione Sicurezza e della Commissione Cultura e Turismo, commissioni con le quali ho personalmente portato avanti rispettivamente il progetto del “Controllo del Vicinato” e le due rassegne teatrali “Il teatro è servito sotto le stelle” e “La Città a Teatro” in collaborazione con la Nuova Compagnia Teatrale diretta dal Maestro Enzo Rapisarda. Per la promozione del Parco delle Mura ho inoltre fatto inserire un capitolo interamente dedicato agli Itinerari storici nel sito del turismo del Comune di Verona: (CLICCA QUI).


Delega sulla ciclabilità

A metà del mio mandato, verso la fine del 2014, ho ricevuto dal Sindaco Tosi la delega, a titolo non oneroso, per lo sviluppo delle piste ciclabili, carica con la quale mi pregio di aver portato tale argomento in primo piano sulle cronache locali. La mia attività si è sviluppata su due grandi filoni: sensibilizzazione e opere pubbliche ciclabili

Sensibilizzazione intesa come educazione sul significato di ciclabilità e di mobilità sostenibile. E’ infatti mia ferma convinzione che un elettorato poco sensibile al tema, non voterà mai una classe politica attenta e cosciente dell’importanza che riveste tale argomento.  E’ questo il motivo per cui, attraverso l’istituzione della Giornata Comunale della Bicicletta, ho costruito le basi per il 1° e il 2° Festival in Bicicletta, una manifestazione di 8 giorni organizzata insieme alla FIAB (Federazione Amici Della Bicicletta), interamente dedicata alla ciclabilità e alla mobilità sostenibile. Verona dunque protagonista e unica città in Italia in grado di proporre una manifestazione di tale portata! 
I primi frutti di questa campagna di sensibilizzazione li ho già raccolti…questo, come non mai, è infatti diventato un tema prioritario per tutti i candidati sindaci alle amministrative 2017…meglio di così?!? 

Per quanto concerne le opere pubbliche tocco un tasto più dolente e delicato, cerco dunque di essere il più trasparente possibile per fornire tutti gli elementi per inquadrare il problema. 
Al momento del mio arrivo in qualità di delegato, a fine 2014, in effetti non esistevano importanti progetti di piste ciclabili, è stato pertanto impossibile inserirne di nuovi e trovare risorse, in quanto tutto, a livello di pianificazione e bilancio, era già stabilito per l’anno 2015, abbiamo allora presentato un progetto (ciclabile Chievo – Stazione opera di 2 milioni €) per l’accesso ai finanziamenti di un bando promosso dalla Regione a fine 2014. Purtroppo la Regione Veneto non ha mai dato seguito al bando, motivo per cui il Comune di Verona è ancora in contenzioso con la Regione. 
L’anno seguente ho puntato tutto sulla pista ciclabile (Saval-Centro e Saval-Ospedale opera di 1,4 milioni €), che, insieme ad altri progetti di piste ciclabili minori, è stata inserita nel Piano Triennale degli Interventi 2016-2018. Tale opera nell’estate 2016 è stata infine finanziata con delibera di Giunta tramite i soldi provenienti dall’alienazione dell’area in zona Fiera venduta all’Esselunga. Purtroppo per sopraggiunti problemi tecnici degli uffici preposti, per quanto la volontà politica nel portarlo a termine fosse stata unanime senza se e senza ma (lo dicono gli atti), il progetto non è arrivato in gara, ma spostato agli anni successivi. 

Siamo comunque riusciti a portare a termine vari progetti e per chi volesse approfondire si scarichi il documento allegato.

Sono nato a Messina (ME) il 17 dicembre del 1976.
Mi sono diplomato al Liceo Scientifico G. Fracastoro di Verona e laureato al Politecnico di Milano in Ingegneria Meccanica.

Attualmente lavoro presso l’azienda Volkswagen Group Italia S.p.A. ricoprendo il ruolo di Digital Supervisor & Business Analyst per Audi Italia.
Consigliere Comunale del Comune di Verona nel periodo 2012-2017 con delega alle piste ciclabili a titolo non oneroso.
Sposato con Giovanna con due meravigliosi figli, Giacomo e Pietro.

Ponte Pietra